Skip to main content

Ponte Aulla: il cronoprogramma per la ricostruzione presentato dal commissario

AULLA – Il nuovo Commissario Straordinario di Governo per la ricostruzione del ponte di Albiano Magra, Fulvio Maria Soccodato, ha presentato oggi in videoconferenza, presso il Comune di Aulla, il piano commissariale per il ripristino della viabilità. Sono intervenuti la Ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli, il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il Sindaco di Aulla Roberto Valettini. Il piano, spiega una nota dell’Anas, è il risultato di un rilevante lavoro di condivisione con il territorio svolto dal Commissario Straordinario insieme agli Enti locali nelle scorse settimane, al finedi individuare le soluzioni migliori per ripristinare la viabilità nelpiù breve tempo possibile.

Nel complesso riguarda tre interventi, per un valore complessivo di investimento pari a oltre 30 milioni di euro e 17 mesi per il completamento. Nel dettaglio, il nuovo cronoprogramma riduce di 8 mesi i tempi inizialmente previsti per la ricostruzione del ponte, come fortemente richiesto dalla Regione Toscana, dal Comune di Aulla e dal Territorio.La progettazione definitiva è fase di ultimazione ed è possibile prevedere la chiusura della Conferenza dei Servizi per metà gennaio.

A seguire sarà avviata la progettazione esecutiva, in contemporanea alle attività preliminari (bonifica ordigni bellici e monitoraggio ambientale) che saranno ultimate entro febbraio in modo da poter avviare il cantiere entro marzo 2021. Il termine dei lavori el’apertura al traffico è prevista a marzo 2022.

L’investimento complessivo è pari a 23,8 milioni di euro. Il nuovo ponte sul fiume Magra, a monte di quello attuale, avrà un tracciato pressoché rettilineo. Composto da quattro campate con luci di circa 54 m + 90 m + 90 m + 54 m per una lunghezza complessiva di circa 288 m, ospiterà una carreggiata stradale costituita da due corsie di larghezza pari a 3.50 m, completate da banchine di larghezzapari a 1.25 m, oltre a due piste ciclopedonali poste su entrambi i lati, per una larghezza totale di 16.90 m. Le pile e le spalle sarannorealizzate in calcestruzzo armato su fondazioni profonde anch’esse in cemento armato. L’impalcato sarà realizzato in struttura mista acciaio-calcestruzzo costituito da travi in acciaio ad altezza variabile con sovrastante soletta in cemento armato.

crollo, Ponte Aulla, ricostruzione

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741