Vaccini: ritardi in Spagna e in altri 7 Paesi. Servita bene solo la Germania

MADRID – L’arrivo delle 350 mila dosi di vaccino, atteso per oggi, è slittato in Spagna di un giorno a causa di problemi logistici della Pfizer in Belgio. Lo ha annunciato il ministro della sanità Salvador Illa precisando che il ritardo, per le stesse ragioni, riguarda anche altri sette Paesi europei, senza citare di quali si tratti. Lo riportano i media spagnoli precisando che il problema logistico è stato già risolto e la consegna avverrà domani.

Intanto il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, ha spiegato che in Germania aumenteranno i centri di produzione del vaccino Biontech-Pfizer. «Stiamo lavorando insieme alla Biontech-Pfizer, affinché ci possano essere degli ulteriori centri di produzione del vaccino a Marburgo e in Assia», ha affermato alla ZDF. Biontech ha acquisito il centro di produzione di Marburgo della Novartis. E stando all’impresa tedesca serviranno adesso solo piccoli adeguamenti, per partire con la produzione del vaccino anticovid. I tedeschi quindi hanno produzione a casa loro, serviti e riveriti, e anche noi paghiamo quota.

germania, ritardi, vaccini


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: