Viminale, vaccini: prefetti organizzeranno scorte e sorveglianza per punti di somministrazione

ROMA – Il Viminale ha già dato indicazione ai prefetti affinché organizzino, con l’impiego delle forze dell’ordine, le scorte per i trasferimenti e la sorveglianza dei vaccini nei punti di somministrazione. Nei casi in cui sarà necessario, come già avvenuto a Roma per l’arrivo delle prime 9.750 dosi, i prefetti convocheranno comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica ad hoc per organizzare i servizi. Il 23 dicembre scorso infatti il prefetto di Roma Matteo Piantedosi aveva predisposto il piano, messo a punto in un successivo tavolo tecnico in questura, per il trasferimento delle dosi nelle province del Lazio. In sostanza i vaccini arrivano a Pratica di Mare e vengono trasportati dalle Forze Armate nei 21 hub, uno in ogni regione e nelle province autonome. Da lì vengono distribuiti sotto il coordinamento dei prefetti nei 300 punti di somministrazione.

prefetti, scorte, vaccini

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080