Renzi ingrana la retromarcia, disponibile a Conte ter


ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

ROMA – Matteo Renzi avrebbe già cominciato la retromarcia e sarebbe pronto ad una nuova ipotesi di governo se il premier Giuseppe Conte non dovesse fornire le carte sulle modifiche al recovery plan. Anche un Conte ter, ma con una iniziativa politica nuova. Questo perche’ il leader di Italia Viva non vuole consegnare il Paese ai sovranisti. Lo apprende Italpress da qualificate fonti partecipanti alla riunione dei parlamentari di Italia Viva dove si sono collegati  in 60 tra deputati e senatori.

Adnkronos aggiunge che il messaggio che arriva dall’incontro sarebbe una rassicurazione per i senatori e deputati di Italia Viva a cui Renzi avrebbe ribadito che la minaccia di voto anticipato sarebbe solo un bluff. Il leader Iv, secondo quanto si riferisce, avrebbe detto: «Italia Viva non vuole portare il Paese al voto o dare il governo alla destra».

Italia Viva, renzi, vertice

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080