Le prime reazioni degli (ex) soci di maggioranza

Pd e M5S contro Renzi, un comportamento ingiustificabile. Meloni, si vada subito al voto

Il leader di Iv, Matteo Renzi
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA . Arrivano i primi commenti alla conferenza stampa di Renzi:

PD – «Renzi apre la crisi, la destra di Salvini e Meloni stappa lo champagne. Che capolavoro!». Cosi’ il vice capogruppo Pd alla Camera Michele Bordo. «Eravamo pronti a varare il ristori V, la crisi politica in questo momento è un grave errore». Così il ministro alle Politiche europee Enzo Amendola. «Un grave errore fatto da pochi che pagheremo tutti». Così il vice segretario del Pd Andrea Orlando

M5S – «Abbiamo lavorato fino all’ultimo per evitare una crisi di governo ingiustificabile che gli italiani non capiranno, ma alla fine ha prevalso una scelta irresponsabile da parte di Italia Viva e del suo leader Matteo Renzi. Questa è una presa di posizione grave, strumentale, immotivata, che ricade violentemente sul Paese. È assurdo aprire una crisi di governo mentre gli italiani combattono contro la pandemia, che sta facendo ancora centinaia di morti e contro una crisi economica che richiede unità e tempestività nell’affrontarla». Così Emilio Carelli, deputato del Movimento 5 Stelle.

«Mentre il Paese affronta con fatica, impegno e sacrificio la piu’ grave crisi sanitaria, sociale ed economica della storia recente, Renzi sceglie di ritirare la propria delegazione di ministri. Credo che nessuno abbia compreso le ragioni di questa scelta. Ma ora e’ il momento della responsabilita’, non dei personalismi. Mi auguro che gia’ da stasera il Consiglio dei Ministri possa proseguire i lavori sul Decreto anti Covid, sullo scostamento di bilancio e sui nuovi ristori da destinare alle imprese e ai lavoratori. Il MoVimento 5Stelle continuera’ ad assicurare la stabilita’ che serve adesso all’Italia per affrontare la crisi che stiamo vivendo ed uscirne al piu’ presto”. Cosi’, in un post su Facebook, il capo politico del M5S Vito Crimi.

FDI – Giorgia Meloni trae subito le conclusioni dalle decisioni di Italia Viva, Conte deve subito dimettersi e il Paese deve andare a elezioni. Ma sarà difficile che Mattarella la ascolti. Non tanto per il problemi della pandemia e dell’economia, quanto perché il siculo presidente vuole che la legislatura arrivi alla fine in modo che le sinistre abbiano il tempo e il modo di nominare il suo successore, anch’egli favorevole a quello schieramento, come è successo quasi sempre.

dimissioni, ministre Iv, renzi


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080