Covid: Toscana verso l’arancione. Giani: «Contagi in crescita, sono preoccupato»

Il governatore Eugenio Giani con il prefetto di Firenze, Alessandra Guidi

FIRENZE – Contagi cresciuti in Toscana: c’è il forte rischio che la regione cambi colore e torni ad essere arancione. Lo ammette lo stesso presidente, Eugenio Giani: «Oggi, 10 febbraio, mandiamo i dati a Roma, c’è questo serio elemento di crescita graduale dei contagi che potrebbe portarci in zona arancione, poi che questo avvenga domenica 14 o lunedì 15 febbraio dipende da quello che sarà il decreto del Ministro della salute».

E ancora: «Indubbiamente il numero dei contagi è salito – ha affermato Giani – ma non è un aumento esplosivo. C’è una tendenza alla salita anche se graduale e non allarmante. I dati che noi mandiamo li misura la piattaforma informatica del ministero della Salute, ma la tendenza è qualcosa sopra 1 come Rt.
Tendenzialmente ritengo che se l’ultima volta abbiamo sfiorato la zona arancione, questa volta siamo aumentati nei dati, anche se solo leggermente, e quindi il pericolo di andare in arancione è reale, oggettivo». Per quanto riguarda i tempi Giani ha spiegato: «Non dipende da noi. Non possiamo in alcun modo decidere, né governare il fenomeno. In alcuni casi le misure scattano dalla domenica, in altri casi da lunedì in base ai tempi di pubblicazione del decreto in Gazzetta ufficiale».

contagi in crescita, dati al ministero, eugenio giani, preoccupazione, Toscana verso l'arancione


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080