Skip to main content

Zaia contro Speranza: Veneto ha perso 60.000 posti lavoro, 35.000 nel turismo

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia

VENEZIA – «Siamo entrati in Covid come la Regione con minor disoccupazione a livello nazionale, avevamo il 6,6%. Oggi abbiamo 60mila posti di lavoro persi, 35mila dei quali nel mondo del turismo. Penso che l’unico vero treno sia quello del Recovery Fund e spero veramente che non si traduca in monopattini, altrimenti il rilancio dell’economia e dell’occupazione non lo vedremo mai più».  Lo ha detto il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ospite di ‘Quarta Repubblica’ su Rete Quattro.

E ha attaccato il ministro Speranza: «Ritrovarsi con un’ordinanza nazionale quattro ore prima della potenziale apertura grida vendetta perché non si tiene conto delle spese fatte, delle assunzioni, dei carichi dei magazzini dei rifugi dei turisti Tutte attività che oggi vanno nella categoria danni creati. E’ un pasticcio. I nostri ministri erano sul pezzo già ieri sera tanto è vero che hanno contattato subito, saputo del’ordinanza, i gestori degli impianti da sci. Oggi non dobbiamo più parlare di ristori ma di danni che vanno indennizzati».

posti lavoro, Veneto, Zaia

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741