Il comunicato della Farnesina

Congo, terrorismo: morti ambasciatore italiano e un carabiniere per attentato a convoglio

L’ambasciatore Luca Attanasio in un fermo immagine tratto da un video di Sky TG24

GOMA  (CONGO) – Attentato nella Repubblica Democratica del Congo dove sono rimasti uccisi l’ambasciatore italiano, Luca Attanasio, e un carabiniere, Vittorio Iacovacci, che era nel convoglio con il diplomatico. L’attacco è avvenuto nel percorso tra Goma e Bukavu da parte, secondo le prime informazioni, di un commando terroristico che ha utilizzato armi leggere. Sulla dinamica e il movente sono ancora in corso accertamenti.

E’ con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso dell’ambasciatore e di un militare dell’Arma dei Carabinieri: stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della MONUSCO, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo.

L’ambasciatore è stato colpito da spari durante l’attacco al convoglio Onu con il quale viaggiava ed è morto in seguito alle ferite riportate, riferisce all’AFP un diplomatico di alto rango a Kinshasa. L’attacco era un ‘tentativo di rapimento’, rivelano i ranger del Parco nazionale dei Virunga, citati da vari media tra cui il Jerusalem Post. L’attacco è avvenuto intorno alle 10 (le 9 italiane).

 

ambasciatore, attentato, carabinieri, Congo, Luca Attanasio, morti

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080