Pontremoli: morto 18enne sulle Apuane durante un’escursione. E’ la terza vittima in due settimane

foto d’archivio da Sast

PONTREMOLI – Terza vittima sulle Apuane nel giro di due settimane. Si tratta di un escursionista 18enne, morto oggi, 27 febbraio, sul monte Marmagna, tra Pontremoli (Massa Carrara) e il versante parmense. La vittima, di origini albanesi ma residente da tempo in Lunigiana, era in compagnia di alcuni amici e secondo una prima ricostruzione sarebbe scivolato sul ghiaccio nel tentativo di superare un canalone, finendo in un crepaccio. Il corpo non è stato ancora recuperato a causa del buio e del vento e le operazioni dei soccorritori sono state sospese e riprenderanno domani, domenica 28 febbraio.

Sul posto sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino, i primi a muoversi allertati dal 118, e l’elicottero Pegaso 3 ma il vento ha impedito al velivolo di far scendere a terra i soccorsi. Dopo una serie di tentativi il pilota ha dovuto rinunciare. Sono stati gli uomini del soccorso alpino di Massa Carrara Lunigiana e i loro colleghi dell’Emilia a raggiungere il corpo. Negli ultimi 16 giorni tre escursionisti sono morti sulle montagne delle Apuane e dell’appennino tosco emiliano. Interventi dei tecnici del soccorso alpino si sono registrati oggi anche tra Pradarena e il monte di Sillano per soccorrere una scialpinista che è caduta procurandosi un trauma al ginocchio, e a Greppolungo, sopra Camaiore (Lucca) per soccorrere una persona che è caduta da primo di cordata mentre stava arrampicando in falesia. Sul posto che i vigili del fuoco.

Apuane, crepaccio, Escursionista 18enne, pontremoli, soccorritori


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080