Skip to main content

Fiorentina: scioccata per ricorso di Italia Nostra contro Viola Park a Bagno a Ripoli

La maglietta donata ai tifosi a Bagno a Ripoli

FIRENZE – «Rammaricata, incredula e scioccata per il ricorso da parte di Italia Nostra al presidente della Repubblica per bloccare i lavori del Viola Park». Così si definisce la Fiorentina in una nota ufficiale diffusa oggi attraverso i propri canali. «Abbiamo intrapreso questo percorso dedicando persone e risorse economiche più di 18 mesi fa, sono state seguite tutte le regole e tutte le indicazioni che sono state segnalate a partire da quelle della Soprintendenza. E come anche dal sindaco di Bagno a Ripoli, Casini, il procedimento per l’approvazione ha richiesto quasi 4 mesi invece che i canonici 60 giorni – evidenzia il comunicato del club viola in riferimento al progetto del grande centro sportivo che dovrebbe sorgere a sud di Firenze – E adesso, dopo aver ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie, dopo aver acquistato i terreni, individuato le aziende locali da coinvolgere, già versato quanto necessario e richiesto dal Comune di Bagno a Ripoli, ora che è stato dato il via a questo progetto così importante in Italia, ora vogliono bloccare tutto».

La Fiorentina ricorda che «il Viola Park permetterà non solo al nostro club di avere per la prima volta un centro sportivo di sua proprietà, di fare crescere i nostri ragazzi e le nostre ragazze, ma permetterà anche di generare numerosi posti di lavoro in un momento così difficile per tutte le persone e le famiglie in Italia e per l’economia mondiale in generale e dichiara di aver appezzato molto il sostegno sin qui ricevuto da gran parte delle istituzioni dello sport e del calcio ma anche quelle politiche, locali e nazionali e soprattutto dal popolo viola sempre al nostro fianco e sempre da rispettare. Ovviamente tutto deve sempre avvenire seguendo attentamente le leggi».

La nota conclude ribadendo come la Fiorentina abbia la massima fiducia che gli enti e gli organismi preposti dimostreranno la bontà dell’Iter che è stato seguito per la realizzazione del progetto. Infine un invito, dopo la notizia delle minacce e offese ricevute dal presidente di Italia Nostra Firenze, Leonardo Rombai: «Occorre mantenere la calma. I tifosi della Fiorentina sanno perfettamente cosa vuol dire il rispetto e l’educazione e non sarà mai con la violenza o le minacce che si potrà pensare di ottenere qualcosa. Ora dobbiamo pensare e concentrarci solo sul campo e sull’importante e delicata partita di domani con il Benevento, avremo tempo e modi di affrontare e spiegare bene anche questa imprevedibile e incredibile situazione».

Bagno a Ripoli, Fiorentina, Italia Nostra, Leonardo Rombai, Viola Park


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741