Firenze: guardia medica, nuovo numero unico

FIRENZE – Un numero unico aziendale da chiamare nei giorni di sabato e domenica, di notte e nei giorni pre-festivi e festivi. E’ il 0573 454545 e risponde alle chiamate non urgenti territoriali.
Il nuovo numero entrerà in funzione da lunedì 29 Marzo 2021 alle ore 20.00 con l’istituzione della nuova Centrale Operativa di Continuità Assistenziale che è al servizio di tutti gli ambiti territoriali dell’Azienda USL Toscana centro: Empoli, Firenze, Pistoia e Prato.

La nuova Centrale Operativa di Continuità Assistenziale è stata collocata all’interno della sede della Centrale Operativa Emergenza Urgenza di Pistoia-Empoli. Ad essa è stato dedicato personale specifico che, dopo l’adeguata formazione, è in grado di accogliere le richieste dei cittadini e attivare la postazione di continuità assistenziale per consulenze telefoniche, visite ambulatoriali e domiciliari. In pratica il 0573 454545 va a sostituire i vecchi numeri della Continuità Assistenziale (ex guarda medica) in tutti i territori dell’Azienda. Sono tre diurni e due notturni gli operatori contemporaneamente in turno nelle postazioni tecniche, che garantiranno accoglienza telefonica e collegamento con i medici della Continuità Assistenziale, per dare le adeguate risposte ai bisogni di assistenza primaria (cure non urgenti) ai cittadini in orari (dalle ore 20 alle 8 tutti i giorni; sabato, domenica e festivi dalle 8 alle 20; prefestivi dalle 10 alle 20) nei quali non sono presenti i Medici e i Pediatri di famiglia.

“Quella dell’Azienda Usl Toscana centro – ha evidenziato il Presidente Eugenio Giani- è la prima Centrale Operativa di Continuità Assistenziale del genere ad entrare in funzione a livello aziendale in Toscana ed è dotata di tecnologie e supporti informatici che saranno fondamentali per potenziare la sanità territoriale. Si tratta – ha proseguito il Presidente- di mettere a disposizione dei cittadini, ed in particolare dei più anziani e fragili, un servizio innovativo attraverso il quale rivolgersi per chiedere le prestazioni necessarie quando i medici e i pediatri di famiglia non sono in servizio, evitando così anche il ricorso al pronto soccorso con i conseguenti disagi, sia per gli assistiti sia per le strutture. La Centrale, con la sua piattaforma organizzativa e tecnologica, potrà essere implementata per gestire altri servizi; penso ad esempio all’attivazione di tutte le prestazioni che servono ai pazienti per essere curati al proprio domicilio”.

guardia medica, numero, unico


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080