Il nuovo provvedimento del governo

Covid: Draghi verso nuovo decreto. Scuola: in presenza fino alla prima media, anche in zona rossa

Mario Draghi
(Foto ANSA)

ROMA – Nuovi piani del governo per fronteggiare il virus. Dovrebbe arrivare la prossima settimana il nuovo decreto legge con le misure anti contagio da Covid. Lo confermano diverse fonti governative, spiegando che una discussione politica non c’è ancora stata ma il lavoro istruttorio sarebbe già iniziato, dal momento che il dl ora in vigore scade il 6 aprile.

Tra i temi principali ci sono gli spostamenti ma soprattutto la scuola, per la quale diversi ministri invocano la riapertura in presenza anche in zona rossa, fino alla prima media. Tra i ministri c’è però chi invoca e mantiene prudenza e invita a guardare alla stretta decisa in Germania. Tra le ipotesi che si fanno in queste ore c’è anche quella di una proroga delle misure oggi in vigore fino al 15 aprile, ma diverse fonti negano sia plausibile: «Ad oggi non è prevista nessuna mini proroga».

Di misure, a quanto assicurano fonti di governo, non si sarebbe però parlato nella riunione di questo pomeriggio a Palazzo Chigi tra il premier Mario Draghi, il ministro della Salute Roberto Speranza e gli esponenti del Cts Franco Locatelli e Silvio Brusaferro.

L’incontro sarebbe servito a fare un punto sul quadro epidemiologico e si sarebbero esaminate le curve del contagio ma non si sarebbe discusso né della campagna di vaccinazione né delle nuove misure anti contagio.

Decreto del governo, draghi, scuola


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080