Firenze: ruba giubbotto e zaino a un operatore ecologico e chiede 10 euro di riscatto. Arrestato

FIRENZE – Nei pressi di piazza San Lorenzo, a Firenze, la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino tunisino di 33 anni con l’accusa di furto e tentata estorsione. L’uomo, già noto alle Forze di Polizia, è stato fermato intorno alle 18.30 nella piazza, dagli agenti delle Volanti della Questura di Firenze e del Reparto Mobile, mentre, a torso nudo, infastidiva i passanti.

Poco prima il 33enne si era reso protagonista di un furto e di un conseguente tentativo di estorsione di denaro nei confronti di un operatore ecologico. La vittima era impegnata in piazza del Mercato Centrale quando si è accorta che qualcuno aveva aperto il suo mezzo di lavoro, asportando dall’interno uno zaino ed un giubbotto.

Il malcapitato ha poi visto l’autore del furto allontanarsi verso via Sant’Antonino e lo ha subito raggiunto per farsi restituire il maltolto. Ma alla legittima richiesta del proprietario il ladro ha risposto: «Te lo rendo se mi dai 10 euro».

La vittima non ha acconsentito ed è a questo punto il malvivente ha anche tirato fuori un coltellino svizzero, sfoderando la lama e minacciandola. L’operatore ecologico è risalito a bordo del suo furgoncino e ha raggiunto una pattuglia della Polizia di Stato presente nella vicina via Cavour alla quale ha dato l’allarme. Gli agenti hanno poco dopo rintracciato il cittadino straniero e recuperato la refurtiva e il coltellino. L’arrestato è finito al carcere di Sollicciano.

arresto, Polizia, tentativo di furto ed estorsione


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080