Scuole: Viminale invita prefetti a controllare rispetto regole

ROMA – Oggi 7 aprile si torna a scuola, anche nelle zone colorate ancora di rosso. Il ministero degli Interni si rivolge ai prefetti per fare in modo che siano applicate tutte le misure necessarie per evitare contagi. Monitorare con attenzione il raccordo scuola-trasporti.

Alla vigilia del riavvio delle lezioni in presenza in molte zone, è quanto il Viminale raccomanda ai prefetti con una circolare sul decreto legge 1 aprile 2021 recante nuove misure anti Covid. I prefetti – scrive il capo di gabinetto, Bruno Frattasi – sono invitati ad «intraprendere, nell’ambito dei tavoli tecnici di coordinamento all’uopo istituiti, ogni utile iniziativa finalizzata al monitoraggio dello stato di attuazione dei cosiddetti documenti operativi, recanti le modalità di rientro in classe della popolazione studentesca e la valutazione dell’impatto della relativa domanda di mobilità sul sistema del trasporto pubblico locale».

La circolare ricorda i parametri da assumere a riferimento in rapporto alla capienza dei mezzi, come fissati dal dpcm 2 marzo 2021 e dai relativi allegati tecnici e linee guida: coefficiente di riempimento dei mezzi adibiti al trasporto pubblico locale non superiore al 50% dei posti consentiti dalla carta di circolazione; coefficiente di riempimento dell’80% per i mezzi di trasporto scolastico dedicato, incrementato nella misura massima del 100% nel caso in cui la permanenza degli alunni sul mezzo non sia superiore ai 15 minuti.

prefetti, scuole, Viminale


KULANKA

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080