Mattarella: «Il lavoro porterà l’Italia fuori dall’emergenza»

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della deposizione di una corona di fiori sul monumento dedicato alle vittime sul lavoro 

ROMA – Il presidente della Republica, Sergio Mattarella, ha deposto stamani, primo maggio 2021, una corona d’allora al monumento dedicato ai caduti sul lavoro. Queste le sue parole: «Il Primo maggio rappresenta un’occasione che afferma la fiducia nel futuro, di chi vuole conquistare nuovi traguardi e non di chi assiste inerte. La repubblica non potrebbe vivere senza il lavoro e sarà il lavoro a portare fuori il Paese da questa emergenza».

E ancora: «La battaglia per il lavoro è una battaglia che deve unire gli sforzi di tutti ed è questa l’ambizione del Pnrr. Bisogna riconoscere il bene comune e perseguirlo, non possiamo sprecare l’occasione di compiere tutti insieme un passo in avanti. Si apre – ha concluso il Presidente – una finestra per dare sbocco a una stagione di crescita, per porre riparo a secolari arretratezze e a divari ancora presenti nella Repubblica. L’equità, l’evoluzione sociale si reggono sulla garanzia per tutti dell’accesso al lavoro. Se il lavoro cresce, cresce la coesione della nostra società».

Lavoro, Mattarella, primo maggio


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080