Migranti: Lamorgese parla con la commissaria Johansson chiedendo la redistribuzione in Europa

 ANSA/FABIO FRUSTACI

ROMA – Colloquio telefonico tra il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ed il commissario europeo per gli Affari Interni Ylva Johansson dopo i massicci sbarchi di migranti degli ultimi giorni. Lamorgese, si apprende, ha spiegato che l’obiettivo immediato dell’Italia, in attesa della definizione del Patto su immigrazione ed asilo, è attivare entro l’estate un meccanismo temporaneo di solidarietà tra gli Stati europei disponibili per il ricollocamento delle persone soccorse in mare. Johansson ha ringraziato l’Italia per il suo impegno nella gestione dei flussi ed ha riconosciuto che l’Europa deve dare un segnale di solidarietà. A questo punto però Draghi e la mia collega Lamorgese debbono prendere il toro per le corna e fare la voce grossa. Sono anni che la Ue ci piglia in giro sulla redistribuzione dei migranti, con la regia di Francia e Germania e l’appoggio dei paesi del Nord, cui fa comodo la situazione attuale. Ma ripetiamo che l’Italia, così come la Grecia, Spagna e Malta non possono essere trasformati in centro d’accoglienza per i clandestini provenienti dall’Africa e da altri Paesi, molti dei quali non hanno alcun diritto di protezione umanitaria, trattandosi per la quasi totalità di migranti economici.

Lamorgese, migranti, ue


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080