2 giugno: il messaggio di Mattarella ai prefetti d’Italia

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

ROMA – In occasione delle celebrazioni del 75* anniversario della Fondazione della Repubblica il presidente della Repubblica ha scritto un messaggio ai prefetti d’Italia. «Cari Prefetti, nel 75° anniversario della fondazione della Repubblica, desidero rivolgere il mio grato saluto a ciascuno di voi e, per il vostro tramite, a tutti coloro che svolgono pubbliche funzioni nelle diverse realta’ territoriali. In questa delicata fase, cruciale e’ il ruolo svolto dai Prefetti e da quanti esercitano una funzione pubblica, chiamati a sostenere le iniziative promosse per la ripartenza, il cui buon esito dipendera’ dal contributo di tutti e dalla complessiva capacita’ di fare rete delle componenti istituzionali e della societa’ civile. Nell’anno in cui celebriamo anche il centosessantesimo anniversario dell’Unita’ d’Italia, merita di essere richiamata la prima vocazione del Prefetto, quella di rendere prossimo alle singole comunita’ lo Stato, che viene ‘rappresentato’, reso presente, nel contesto locale . E’ un compito di altissima responsabilita’, che svolgete a favore dell’unita’ e della coesione e che vi rende interpreti attenti delle istanze territoriali nonche’ qualificati interlocutori del sistema delle autonomie e dei cittadini. Con l’auspicio che la Festa della Repubblica possa essere l’occasione di una rinnovata riflessione sui valori di liberta’, uguaglianza e democrazia alla base della scelta repubblicana e della Carta costituzionale, punto di sicuro orientamento anche nell’attuale passaggio storico, rivolgo a voi Prefetti e a tutte le Istituzioni locali i piu’ sentiti auguri di buon lavoro».

Mattarella, messaggio, prefetti


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080