Firenze: Lamberto Giannini, Capo Polizia, visita questura e incontra Presidente sezione Anps

FIRENZE – Il ministro dell’Interno Luciana La Morgese e il capo della Polizia Lamberto Giannini hanno partecipato a Firenze ad una riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutasi  nella giornata del 14 giugno. Tra i vari temi all’ordine del giorno c’erano quelli dell’incremento delle forze di polizia da impiegare sul territorio, le infiltrazioni mafiose nell’area fiorentina, la realizzazione di un Cpr- centro permanenza rimpatri – nella nostra Regione.

Al termine della lunga riunione tenutasi in prefettura con le Autorità locali, il prefetto Giannini accompagnato dal questore Filippo Santarelli ha raggiunto gli uffici di via Zara. La prima presa di contatto del Capo della Polizia, dal suo recente insediamento al Viminale, con la squadra della polizia fiorentina. Erano presenti il vicario del questore, i titolari del vari uffici della questura, i responsabili delle diverse specialità, alcuni rappresentanti dei sindacati del personale di Polizia e dell’Amministrazione Civile dell’Interno. Inoltre, il cappellano mons. Luigi Innocenti e il presidente della locale Sezione ANPS Sergio Tinti.

In coda all’interessante incontro nel corso del quale il neo Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza ha inteso illustrare ai convenuti le linee guida essenziali  del proprio mandato, il dr. Tinti gli ha portato il saluto degli iscritti fiorentini, facendogli omaggio di una copia della pubblicazione La Polizia di Firenze nell’alluvione del ‘66, edito nel gennaio 2020, tragico evento di cui ricorre quest’anno il 55.esimo anniversario. Nell’occasione anche a nome del consiglio sezionale  ha formulato all’Autorità, che per statuto è il presidente onorario della nostra Associazione, i migliori auguri di un proficuo lavoro nella prestigiosa, delicata funzione.

anps, Firenze, Giannini, questura, visita


Sergio Tinti

già Comandante Polizia Stradale della Toscana

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080