Scuola: al via concorsi per insegnanti, si parte con quelli per le discipline STEM

ROMA – Al via i concorsi ordinari per gli insegnanti. Si parte da quelli dedicati alle discipline scientifiche ‘STEM’ per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Oggi, in Gazzetta Ufficiale, il bando che semplifica le regole del concorso, attuando quanto previsto dal nuovo decreto sostegni approvato a maggio e dal decreto legge numero 44 del 2021, che ha consentito di rendere più agili i concorsi in periodo pandemico. Fisica, Matematica, Matematica e Fisica, Matematica e Scienze, Scienze e Tecnologie informatiche, queste le discipline coinvolte dalla prima tornata concorsuale, anche in coerenza con le misure di rafforzamento per l’apprendimento di queste discipline contenute nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La procedura ‘STEM’ sarà rapida: ci saranno una prova scritta a risposta disciplinare multipla computer based, che comprenderà anche Inglese e Informatica, e una prova orale. Poi si procederà con la graduatoria.

Le prove scritte si svolgeranno nel mese di luglio, nei giorni 2, 5, 6, 7 e 8. I posti a bando sono 6.129 suddivisi fra le varie discipline, oltre 60.000 le candidate e i candidati iscritti alle prove. La quota maggiore di candidati concorre per Matematica e Scienze (classe di concorso A28 – scuole secondarie di I grado): sono oltre 39mila. Le prove saranno predisposte dal Ministero che si avvarrà di più Università per la loro stesura.

concorsi, insegnanti, istruzione

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080