Povertà assoluta record (7,7%) in Italia nel 2020, dopo il governo Conte2

Il  ministro della Salute Roberto Speranza e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte(D)   a Palazzo Chigi
ANSA/FILIPPO ATTILI UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI

ROMA – Povertà assoluta record. Le politiche di sola chiusura del governo Conte2, promosse dalla coppia Conte-Speranza, ci hanno condotto al bel risultato del disastro economico, che Draghi ancora non riesce ad alleviare, e soprattutto dell’aumento della povertà assoluta di milioni di famiglie.

ROMA, 16 GIU – Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale in crescita dal 6,4% del 2019) e oltre 5,6 milioni di individui (al 9,4% dal 7,7%). Lo rileva l’Istat spiegando che dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005 , inizio delle serie storiche.

Per quanto riguarda la povertà relativa, le famiglie sotto la soglia sono poco più di 2,6 milioni (10,1%, da 11,4% del 2019). Lo rileva l’Istat spiegando che dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005 , inizio delle serie storiche. Per quanto riguarda la povertà relativa, le famiglie sotto la soglia sono poco più di 2,6 milioni (10,1%, da 11,4% del 2019).

assoluta, Conte2, povertà, speranza

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080