Smog, rapporto choc dell’Ue: Firenze città più inquinata d’Italia (forse colpa degli ingorghi di traffico)

BRUXELLES – La notizia che arriva da Bruxelles è di quelle destinate a provocare uno choc: secondo l’Agenzia dell’Unione Europea, la settimana scorsa ( da lunedì 12 a domenica 18 luglio 2021) è stata Firenze la città italiana con i più alti livelli di smog, registrando 37 microgrammi di biossido di azoto al metro cubo. L’Agenzia pubblica regolarmente la mappa delle città europee e la loro concentrazione di biossido di azoto, un inquinante dell’aria prodotto dal traffico che provoca problemi respiratori.

Il motivo? Probabilmente le code di auto con traffico intasato per i cantieri in città e sulla rete viaria intorno a Firenze (FiPiLi, autostrade, ecc). Naturalmente non è solo un dato che colpisce l’immagine di Firenze, ma soprattutto è la testimonianza di una realtà che non porfta certo benefici ai polmoni e più in generale alla salute dei fiorentini e di chi vive e lavora in città. Chi deve provvedere lo faccia rapidamente. Perchè purtroppo ritrovarsi in testa alla classifica dello smog non è solo brutto, ma anche assolutamente dannoso.

Dopo Firenze, in Italia si trovavano Genova (32), Torino (28) e Cagliari (27). Al contrario, Ancona riportava soltanto 6 microgrammi. La buona notizia arriva invece da Eurostat e riguarda le capitali Ue: in media la concentrazione di biossido di azoto è scesa a 20 microgrammi rispetto ai 22 microgrammi di due anni fa. Ma Roma, che a giugno ha riportato 25 microgrammi, si conferma più inquinata delle altre capitali. La maglia nera va ad Atene (39 microgrammi), seguita da Budapest (38) e Zagabria (27). All’estremo opposto, Tallinn (13), Lisbona (14) e Vienna (15).

Città più inquinata, Firenze, smog, traffico intasato, Unione Europea


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080