Caos procure: attesa decisione Gup su rinvio a giudizio Palamara e altri

Luca Palamara

PERUGIA – «Siamo fiduciosi. Oggi abbiamo posto numerosi temi di merito e di diritto a un giudice che ha dimostrato una conoscenza meticolosa del processo. Per Palamara abbiamo chiesto sentenza di non luogo a procedere perche’ i fatti non sussistono». A dirlo l’avvocato Benedetto Buratti che, insieme a Roberto Rampioni e Mariano Buratti, difende l’ex consigliere del Csm Luca Palamara al termine della discussione in udienza preliminare nel procedimento che lo vede imputato per corruzione per l’esercizio della funzione.
Per domani e’ attesa la decisione del gup Piercarlo Frabotta sulla richiesta di rinvio a giudizio ribadita dai pm Gemma Miliani e Mario Formisano della procura di Perugia guidata da Raffaele Cantone per Palamara, Adele Attisani, sulla richiesta di condanna a otto mesi in abbreviato per l’ex pg della Cassazione Riccardo Fuzio e sul patteggiamento a un anno e sei mesi dell’imprenditore Fabrizio Centofanti.

giudizio, palamara, perugia, rinvio


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080