Morte Luana, ministro Orlando: «Non c’entrano i controlli ma i datori di lavoro»

Luana D’Orazio

PRATO – Intervendo alla festa de l’Unità, a Prato, il ministro Andrea Orlando ha risposto anche alle domande sulla morte di Luana D’Orazio. Ha detto: «E’ giusto segnalare il tema dei controlli, ma se uno va in giro con una pistola senza la sicura, poi se spara accidentalmente uno potrebbe dire che sei stato incauto. Ecco, se tu togli la griglia di sicurezza della macchina al controllo non si vedrà niente, perche’ al controllo era perfettamente in regola, ma se la togli poi il risultato sono i tragici fatti che sono avvenuti».

E ancora: «Qui il problema – sottolinea Orlando – e’ anche dei datori di lavoro che diminuiscono le sicurezze per incrementare le produttivita’, credo che alcuni richiami alla responsabilita’ siano necessari».

datori di lavoro, Luana D'Orazio, ministro orlando


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080