Skip to main content

Covid-19 Italia, 17 settembre: aumentano i morti (66) diminuiscono i contagi (4.552), ricoveri in crescita (34)

Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità

ROMA – Il bollettino giornaliero di Speranza, oggi 17 settembre, non ci porta grandissime novità, con oscillazioni in più o in meno la situazione resta sempre invariata non ostante lo sforzo in favore dei vaccini sempre moltiplicato dal duo Speranza – Figliuolo. Ai quali, sul punto della propaganda positiva, fornisce man forte Silvio Brusaferro, non per nulla responsabile governativo dell’ISS.

Sono 4.552 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.117. Sono invece 66 le vittime in un giorno, una in più di ieri. Sono 284.579 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 306.267. Il tasso di positività è all’1,6%, stabile rispetto a ieri.

Sono 525 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 6 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 34 (ieri erano 30). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.989, 29 in meno rispetto a ieri.

A conforto della campagna governativa resta in campo con tutte le sue forze l’ISS : «L’Italia si sta schiarendo in una Europa dove la circolazione del virus sta lentamente decrescendo. L’Italia si caratterizza come uno dei Paesi con la circolazione più contenuta. La curva in Italia è rimasta contenuta, e ciò grazie alle vaccinazioni, e nell’ultimo periodo c’è un decremento». Lo ha affermato il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia.

Continua a scendere, nel periodo 25 agosto – 7 settembre 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici che è stato pari a 0,85 (range 0,83 – 0,95), al di sotto della soglia epidemica ed in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando il valore era pari a 0,92. Scende anche l’incidenza dei casi ogni 100 mila abitanti (ed e’ questo uno degli indicatori decisionali chiave) che passa, nel valore nazionale, da 64 della scorsa settimana a 54 di quest’ultima (periodo 10-16 settembre).

Brusaferro, Covid -19, Figliuolo, Italia, speranza


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741