Firenze: è morta Mia, cane antidroga della Polizia di Stato. Nel 2019 venne premiata dall’Assostampa toscana

Mia, cane antidroga della Polizia, in azione

FIRENZE – Lutto negli Uffici di Polizia di via Zara per la prematura scomparsa all’età di 5 anni di Mia, uno dei cani antidroga della Questura di Firenze. Oltre ad aver raggiunto una forte intesa con il suo conduttore Yuri, il comandante della Squadra Cinofili fiorentina della Polizia di Stato, negli ultimi 3 anni di intenso lavoro Mia ha messo a segno importanti risultati operativi che hanno portato alla scoperta e al sequestro in Toscana di ingenti quantitativi di stupefacenti: oltre 140 chili di hashish, 10 di marijuana, 7,5 di cocaina ed un etto di eroina.

Operativa a Firenze dal luglio 2018, il magnifico esemplare di pastore tedesco ha anche partecipato ad importanti operazioni, collaborando con le Squadre Mobili della nostra regione. Tra i suoi più noti rinvenimenti di droga gli agenti ricordano quando fiutò dello stupefacente nascosto ad arte all’interno di un computer o, in un’altra circostanza, dentro il doppio fondo di un comodino. Sue anche le scoperte di alcuni insospettabili nascondigli di hashish e marijuana sui rami degli alberi e sopra i cartelli stradali. Mia, dal carattere docile e affettuoso, aveva infine partecipato ad iniziative educative con gli studenti nelle scuole.

Nel dicembre del 2019, Mia venne premiata, insieme al suo conduttore, con il premio Giornalisti toscani, dall’Assostampa, proprio per il suo impegno, il suo slancio e i suoi risultati sul campo. Sempre al servizio di tutti i cittadini. Ciao Mia, e grazie.

cane antidroga, Mia, polizia di stato


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080