Caccia: capanno con cucina, bagno e servisi. Denunciati i proprietari del bosco

FIRENZUOLA (FIRENZE) – In un bosco della località Mazzancolla, nel comune di Firenzuola, i carabinieri forestali hanno individuato manufatti abusivi a servizio di un capanno di caccia con autorizzazione regionale scaduta. Sono stati denunciati i proprietari dei terreni. L’agglomerato comprendeva una baracca in lamiera e legno, con pavimento in cemento. All’interno c’erano una cucina e un lavello; un deposito in legno con annessa una tettoia spiovente; una roulotte con caratteristiche di infrastruttura permanente, coperta da una tettoia in lamiera; un bagno in legno con platea in cemento, piastrellato e con tetto in lamiera. Le strutture erano in parte provviste di impianti elettrico con quadro, cavi aerei e illuminazione, di impianto idraulico, con posa di tubazioni recenti e utenze attive e gas, con bombole cariche collegate, comprendendo un punto cottura e servizi igienici.

Fatti gli opportuni accertamenti all’Ufficio Tecnico del Comune di Firenzuola, i Carabinieri Forestali hanno constatato che i manufatti erano stati realizzati senza autorizzazioni in un bosco sottoposto a più vincoli: paesaggistico, idrogeologico e sismico. Punto cottura, bagno e impianto idraulico sono stati trovati in efficienza pertanto i militari stabilivano si trattasse di manufatti in uso attuale. I proprietari dei terreni dove ci sono questi manufatti abusivo sono stati denunciati per aver attuato opere abusive senza chiedere il permesso a costruire, l’autorizzazione paesaggistica e per il vincolo idrogeologico, tutti atti previsti dalla normativa nazionale e regionale.

caccia, Capanno, denuncia


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080