Barone: «I giornalisti volevano uccidere la Fiorentina». Ast,Odg e Ussi: «Inaccettabile, chieda scusa»

Joe Barone con Daniele Pradè

FIRENZE – «Sì, quando la società era in crisi, i giornalisti erano pronti a uccidere la Fiorentina». La frase infelice, un autentico sproloquio, fa parte di una dichiarazione rilasciata oggi, venerdì 19 novembre 2021, dal direttore generale della Fiorentina, Joe Barone, parlando del presente e del futuro della società. Una frase inaccettabile e inqualificabile.

Lo affermano, in una nota congiunta, Associazione Stampa Toscana, Ordine dei giornalisti della Toscana, Gruppo toscano giornalisti sporti-Ussi, che «respingono con forza la frase perchè non rispecchia il comportamento, e soprattutto l’etica e la deontologia di chi fa professionalmente informazione. In un momento assai delicato, nel quale i giornalisti si trovano quotidianamente in prima linea, spesso aggrediti, insultati e minacciati, le parole di Barone rischiano di provocare nuova, inutile tensione».

Per questo Ast, Odg e Ussi chiedono al presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, di «prendere le distanze dalla frase del direttore generale, il quale dovrebbe chiedere scusa per averla pronunciata».

Ast, Fiorentina, Joe Barone, Odg, Ussi


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080