Fiorentina folle: perde a Empoli nel finale (2-1). Papera di Terracciano. Non basta Vlahovic capocannoniere. Pagelle

Vlahovic capocannoniere: undivcesimo gol a Empoli (Foto Violachannel)

EMPOLI – Follìa collettiva viola. La Fiorentina perde la partita neghli ultimi due minuti della partita. Bandinelli, giovane ex viola, e Pinamonti ribaltano il gol di Vlahovic, al suo undicesimo gol in campionato e momentaneamente capocannoniere. Una sconfitta che fa male, malissimo. Sbandamento collettivo nell’ultimo scorcio di gara. Di chi la colpa? Certamen6te di Terracciano e Odriozola che hanno commesso gli errori decisivi, ma forse anche di Italiano. Per esempio, io non avrei tolto Bonaventura per Maleh. Jack è l’uomo-trascinatore giusto per trascinare la squadra. Italiano ha la vocazione ad attaccare, ma ci sono anche momenti in cui devi amministrare la partita. Infatti la Fiorentina ha dominato largamente, mettendo insieme dodici-tredici-quattordici occasioni da gol. Ma se non la chbiudi rischi. Bravo l’Empoli, va detto, a crederci fino alla fine. Andreazzoli sa motivare la squadrea, sapendo di essere sempre inferiori tecnicamente. Quella rabbia manifestata dall’Empoli è mancata alla Fiorentina. Che ha condotto bene il primo tempo, arrivando al gran gol di Vlahovic (propiziato da Castrovilli e Callejon), ma, come detto, non ha saputo insistere e raddoppiare. Dopo il gol, la Fiorentina si è sentita quasi al sicuro. E questo è stato il suo gravissimo errore. E’ mancata d’intensità. La difesa si è lasciata irretire da La Mantia e Marchizza, due bravi ragazzi ma non due campioni. Gravissimo l’errore di Terracciano nell’uscita a vuoto sul gol di Bandinelli e incredibile la frittata di Odriozola sul secondo gol di Pinamonti. Sarà dura, ora, riprendersi da questa sconfitta. Mi aspetto una vittoria martedì, 30 novembre, contro la Sampdoria. Che perdeva col Verona, ma ha saputo rimontare e vincere (3-1) E mi aspetto anche un risultato positivo dall’ultimo tentativo che Commisso, appena tornato a Firenze  e uscito malinconicamente dal Castellani di Empoli, riesca a convicere Vlahovic a rinnovare. Impresa disperata, visto che Dudsan, ora, è momentaneamen te solo in testa alla classifica dei marcatori. Commisso ha il dovere di oprovarci, oppure deve convincere Vlahovic ad accettare una delle offerte più conven ienti per la Fiorentina. Ma questo sarà argomento per i prossimi giorni. Stasera è triste vedere i tremila tifosi della Fiorentina uscire a testa bassa da Empoli.

Milenkovic, buona prestazione a Empoli, ma non è bastata (Foto profilo Twitter Empoli)

COMMISSO – In rtribuna Rocco Commisso e signora Catherine. Bagno di folla per lui sotto la tribuna degli ospiti, affollata da circa tremila tifosi viola. Il presidente è arrivato a Firenze e si è fondato al Castellani. Nei prossimi giorni dovrà riprendere in mano la madre di tutte le trattative, ossia la questione Vlahovic. Italiano recupera Milenkovic e Quarta (onore comunque a Venuti e Igor per la prova contro il Milan). Gonzalez in panchina. Al fianco di Vlahoci Callejon e Saponara. Mentre l’Empoli Aurelio Andreazzoli (colpito ieri dal lutto per la morte del fratello Alberto) punta su una squadra offensiva, con Cutrone e Pinamonti davanti. Prima azione dell’Empoli (2′) con un colpo di testa di Di Francesco che non impensierisce Terracciano. Replica della Fiorentina (5′) con gran tiro di Biraghi da una trentina di metri, sul quale Vicario risponde con una respinta sui piedi di Casllejon che calcia male e si fa deviare la conclusione. Che dire? Breavo Bonaventura e bravo anche Vicario, ma Callejon lascia a desiderare. Una volta, quei palloni li metteva dentro. E sembra anche meno scattante (10′) quando su bel lancio di Bonaventura a destra, in vantaggio netto sul pallone, si fa anticipare da Parisi.

PIOGGIA E VENTO – Al 13′ tutto il Castellani si unisce nel ricordo di Davide Astori. Poi di nuovi cori e insulti da ambo le parti. Con il gioco che latita, nessuno  si scopre. Lo schema tattico dell’Empoli, a un certo punto, riparte sempre dai piedi di Vicario. I compagni cercano lui, prudentemente, più che avventurarsi in azioni concertate. Botta e risposta al 18′: prima ci prova la Fiorentina al 18′, Saponara serve Vlahovic che conquistan un angolo. Respinta empolese e nuovo angolo: Milenkovic colpisce di testa debolmente davanti a Vicario che bocca. Ripartenza Empoli: girata di Henderson da dentro l’area. Para Terracciano. Infortunio a Torreira (21′), finora bravo a dirigere la manovra e a fare filtro. In quest’instante violento scroscio di pioggia con raffiche di vento. Difficile con trollare il pallone e prfino stare in piedi.

TRAVERSA – Empoli pericoloso al 27′: Di Francesco allarga per Zurkowski che prova il tiro in porta, ma Duncan devia. Torreira supera la botta e rientra, anche se Italiano aveva già mandato a scaldarsi Amrabat. Spunta Saponara (30′) che libera il destro da fuori area e Vicario si oppone deviando. Un minuto dopo, capita sui piedi Callejon un ottimo pallone in area, appena spostato a destra, lo spagnolo, che una volta l’avrebbe messa dentro, dritto per dritto, la mette al centrio per Quarta che calcia altissimo. Occasione doppiamente sprecata. La Fiorentina ora ha le redini della partita. E sfiora il gol: è il 33′, Bonaventura lascia partire un tiro cross da destra che dovrebbe essere un traversone per Vlahovic, ma la palla va direttamente sulla traversa. L’Empoli, nella concitazione, rischia l’autogol. E Vlahovic non ci può arrivare. Reagisce l’Empoli (35′) Parisi va via a sinistra, entra in area, Milrnkovic lo frionteggia senza toccarlo, lui rotola a terra. Ci sarenbbe stato un bel giallo per simulazione. Che non  arriva.

CASTROVILLI – Sempre Bonaventura va ancora vicino al vantaggio (37′) su un nuovo lancio in area di Saponara. Il colpo di testa di Jack non è preciso. Esce Zurkowski (43′) per infortunio, entra lo svizzero Haas. Grosso rischio Empoli con retropassaggio a Vicario che riesce ad evitare l’intervento degli attaccanti viola. Molto bravo Saponara (45′) che si sposta a destra e mette al centro per Vlahovic che scivola davanti alla porta e non ci arriva. Il primo tempo si chiude, sotto la pioggia battente, con la Fiorentina in avanti e l’Empoli alle corde. In avvio di ripresa Irtaliano toglie Duncan e inserisce Castrovilli per dare un’impronta più offensiva alla squadra. E Castrovilli s’imponne subito all’attenzione (3′) con un lancio per Vlahovic che scatta con un attimo di ritardo e si fa anticipare da Vicario in uscita. Quindi tocca a Saponara cercare il gol (4′) con un tiro dal limite che va poco oltre la traversa. Rischia molto Quarta (6′) che scivola a tre quarti facendo pargtire pericolosamente Pinamonti, sul quale effettua una spettacolare chiusura Milenkovic.

VLAHOVIC – Al 12′ viola finalmente in vantaggio. Azione capolavoro: traversone da sinistra di Castrovilli con pallone che attraversa il campo andando a pescare Callejon a destra, tiro in diagonale verso la porta, sul quale irrompe con perfetta scelta di tempo Vlahovic, che segna il suo undicesimo gol in campionato, svettando, almeno fino a questo momento, come primo nella classifica dei marcatori. Commisso applaude, ma sa che anche questo gol complicherà la sua impresa, ossia il tentativo di far rinnovare il contratto a Dusan.

BANDINELLI – L’Empoli accusa il colpo e la Fiorentina insiste. Al 20′ va via benissimo Gonzalez a tre quarti, steso da Tonelli, giustamente ammonito, prima di arrivare in area. Punizione di Vlahovic sulla barriera. Due cambi nell’Empoli (27′): fuori Parisi e Di Francesco per Marchizza e La Mantia. Italiano replica sostituendo Bonaventura (non molto contento di uscire) con Maleh. Torreira viene colto da Crampi e al suo posto entra Amrabat, mentre l’Empoli prova ad attaccare con Marchizza e La Mantia. Proprio lui favorisce il gol del pareggio empolese, approfiyttando di un’uscita a vuoto, fatale, di Terracciano. Al 42′ traversdone di Bajrami, Terracciano in uscita va a sbattere contro Milenbkovic, pallone sui piedi di Bandinelli, giovane cresciuto nella Fiorentina, che mette dentro il gol del pareggio.

PINAMONTI – Non basta ancora. Al 44′ ancora Bajrami mette al centro, Pinamonti anticipa Odriozola (che resta quasi immobile) e con freddezza batte di nuovo Terracciano. Incredibile Fiorentina! Aveva la partita in mano e se l’è lasciata clamorosamente sfuggire. Si dice che il calcio è così, ma non è possibile perdere le partite così. Cinque minuti di recupero. Ci prova, la Fiorentina, almeno a pareggiare. Invano.

Empoli (4-3-1-2) Fiorentina (4-3-3) 
Vicario6,5Terracciano5
Stojanovic6Odriozola5
Luperto6Milenkovic6,5
Tonelli6Martinez Quarta5,5
Parisi (nel st dal 27' Marchizza, 6,5)5,5Biraghi 6
Henderson (nel st dal 13' Bandinelli, 6,5)5,5Bonaventura (nel st dal 33' Maleh, 5)6,5
Ricci5,5Torreira (nel st dal 39' Amrabat, 5)6
Zurkowski (nel pt dal 43' Haas, 6)6Duncan (nel st dal 1' Castrovilli, 6)5,5
Di Francesco (nel st dal 27' La Mantia, 7)5,5Callejon 5,5
Pinamonti6,5Vlahovic6,5
Cutrone (nel st dal 13' Bajrami, 6,5)Saponara (nel st dal 13' Gonzalez, 6)6
All.: Aurelio Andreazzoli6,5All.: Vincenzo Italiano5,5
Arbitro: Sacchi di Macerata6
Marcatori:nel st al 12' Vlahovic, al 42' Bandinelli e al 44' Pinamonti
NoteAmmoniti: Torreira, Tonelli

 

 

 

 

Andreazzoli, Empoli, Fiorentina, italiano, Saponara, Vlahovic


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080