Cinema: morto Sidney Poitier, icona di Hollywood. Protagonista di «Indovina chi viene a cena»

Sidney Poitier

NEW YORK – Avrebbe compiuto 95 anni il 20 febbraio, Sidney Poitier, primo attore afroamericano di Hollywood. Era nato il 20 febbraio 1927 a Miami, si e’ spento nella sua casa alle Bahamas, Paese d’origine dei suoi genitori dove trascorse i primi anni della sua vita in povertà. E’ stato una icona di Hollywood e si aggiudicò l’Oscar per la sua interpretazione nel film «I gigli del campo», grazie al quale vinse anche il Golden Globe. Ed ebbe grandissimo su ccesso  con il film cult: «Indovina chi viene a cena», insieme a Spencer Tracy. Negli anni Sessanta, con i ruoli interpretati e il grande successo ottenuto, ha rappresentato il simbolo dell’integrazione culturale nel cinema americano. A 15 anni aveva raggiunto il fratello maggiore a Miami senza tuttavia migliorare la sua condizione sociale.

Nel 1945 si trasferi’ a New York dove svolse lavori umili e saltuari. Dopo aver studiato per migliorare accento e portamento, entrò nell’American Negro Theatre ottenendo un piccolo ruolo in una produzione di Broadway, Lysistrata, che gli valse l’immediata attenzione e il favore della critica. Nel 1950 esordi’ nel cinema: nel suo primo film, No way out (‘Uomo bianco tu vivrai’) per la regia di Joseph Mankiewicz, in cui interpreta la parte di un giovane medico ingiustamente accusato di aver lasciato morire un uomo, gia’ affiorano i temi, determinanti e ricorrenti nella sua filmografia, del razzismo e della violenza.

Hollywood, Indovina chi viene a cena, Sidney Poitier


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080