Siena: migrante palpeggia minorenne e compie atti osceni. Arrestato dalla polizia

SIENA – Ancora atti di violenza da parte di migranti, accolti con tutti gli onori in italia. Un bengalese di 31 anni prima ha palpeggiato una minorenne dentro ad un negozio, poi una maggiorenne in un altro esercizio del centro storico e, subito dopo, ha compiuto atti osceni davanti ad altre donne, ma è stato bloccato ed arrestato dalla Polizia di Stato di
Siena. I fatti sono accaduti nella serata di domenica scorsa quando, in pieno centro, l’uomo è entrato in un negozio di via Montanini, dove alcune giovanissime stavano provando dei capi di abbigliamento. Prima si è rivolto ad un’adolescente, chiedendole esplicitamente di avere un rapporto sessuale con lui, poi, al suo rifiuto, l’ha palpeggiata sul seno con forza, finché lei, impaurita, è riuscita a rifugiarsi dentro al camerino di prova. A quel punto, una cliente, che si trovava all’interno dell’esercizio, e le commesse, resesi conto della situazione, sono intervenute allontanando il molestatore.
La Sala operativa della Questura di Siena, allertata nel frattempo, ha inviato la nota di rintraccio dell’uomo, uno straniero, alle pattuglie presenti sul territorio. Durante le ricerche altre segnalazioni sono giunte alle Forze di Polizia per un intervento urgente in via Pantaneto, dove un uomo, dopo aver fatto violenza su una giovane dentro ad un esercizio, stava compiendo atti osceni davanti ad un gruppetto di giovani donne.

Gli agenti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico immediatamente giunti sul posto, l’hanno bloccato mentre ancora si trovava dentro al locale.
Dai primi riscontri effettuati dai poliziotti è emerso che le ragazze, dopo che lo straniero, identificato poi per un cittadino bengalese di 31 anni, ha tentato un approccio sessuale con loro, spaventate, si sono rifugiate all’interno della pizzeria, proteggendosi dietro al bancone.
Lì, una dipendente intervenuta in difesa delle giovani è stata a sua volta toccata con violenza nelle parti intime, dopodiché l’uomo si era abbassato i pantaloni compiendo atti di autoerotismo di fronte a loro, fino all’intervento della Polizia. Il migrante bengalese è stato quindi arrestato in flagranza di reato per violenza sessuale, aggravata
dall’aver compiuto il fatto nei confronti di una minore di 14 anni, e denunciato per atti osceni. Speriamo che non torni libero subito, grazie alla nostra legislazione e alla nostra magistratura, libero di compiere altri atti simili e a impegnare le Forze dell’ordine.

siena-migrante-palpeggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080