Skip to main content

Pensioni: nel 2021 in calo rilevante quelle pubbliche (-13,2%), aumentano assegni sociali (+6%)

 sede Inps  Roma,  ANSA/CLAUDIO PERI

ROMA – Il totale delle pensioni con decorrenza nel 2021 è di 815.461, a fronte di 864.699 liquidate con decorrenza
nel 2020: tale valore comprende le pensioni di vecchiaia – compresi i prepensionamenti per il fondo pensioni dei lavoratori dipendenti e gli assegni sociali – le pensioni anticipate, quelle di invalidità e quelle ai superstiti. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Inps.
In particolare, nel 2021 si registra una generale riduzione delle pensioni liquidate nel comparto pubblico, che passano dalle 168.572 del 2020 a 146.343 nel 2021 (-13,2% circa). Nel settore privato, il numero di pensioni liquidate passa da 369.401 nel 2020 a 354.816 nel 2021, con un decremento complessivo di circa il -3,9%, mentre vecchiaia e anticipata rimangono sostanzialmente stabili. Diminuiscono anche le pensioni dei lavoratori autonomi: -12% i coltivatori diretti, coloni e mezzadri; -5,8% gli artigiani; -6% i commercianti; -3,2% i parasubordinati.
Anche l’importo medio mensile relativo al complesso delle pensioni subisce una contrazione, passando dai 1.237 euro del 2020 a 1.203 euro nel 2021 (-2,7%). Aumentano invece gli assegni sociali, che passano da 70.226 nel 2020 a 74.450 nel 2021 (+6%).

2021, calo, pensioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741