Ex premier Conte: guardia di finanza avrebbe sequestrato fatture e documenti di consulenze

Un’auto della Guardia di Finanza in un’immagine d’archivio. ANSA/CESARE ABBATE

ROMA – Il quotidiano Domani pubblica in prima pagina la notizia di un intervento della Guardia di Finanza a casa di Giuseppe Conte, nelle scorse settimane, per l’acquisizione di fatture e documenti per consulenze da 3-400mila euro, non tutti pagati, per alcune societa’ di Francesco Bellavista Caltagirone, ex patron del gruppo Acqua Marcia.

I militari, oltre che nell’appartamento di Conte, sarebbero stati dall’avvocato Guido Alpa e da altri due legali. Il fascicolo della procura di Roma a modello 44, senza indagati, è relativo alle dichiarazioni di Piero Amara. La procura dovra’ accertare se le consulenze si sono svolte correttamente, come sostengono i legali.

Conte, fatture, sequestro


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080