Skip to main content

Vaccino: ok Aifa a quarta dose per immunodepressi. Allarme Iss su mortalità non vaccinati

Ansa/ Filippo Venezia

ROMA – Via libera dell’Aifa, l’agenzia italiano del farmaco, alla quarta dose di vaccino, ma solo pern gli immunodepressi. Mentre si rilancia l’allarme: per i non vaccinati la mortalità da covid è 19 volte superiore rispetto a quella di chi ha fatto tre dosi. Il tasso di ospedalizzazione, invece, è 9 volte più alto.

E’ quanto riporta l’Iss nella versione estesa del report settimanale, che sottolinea anche come le persone che non hanno nemmeno una dose di vaccino corrono il rischio di vedersi spalancare le porte della terapia intensiva circa 20 volte di più di chi ha fatto anche il booster. La terza dose, dati alla mano, previene la malattia severa al 93%. L’efficacia del vaccino anti-Covid sulla riduzione del rischio di infezione nei vaccinati sui non vaccinati è del 64% in chi ha ricevuto la dose booster. Intanto prosegue l’andamento discendente della curva epidemica.

L’Istituto Superiore di Sanità ha anche sottolineato come, nonostante siano diminuite le nuove diagnosi, le ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva “sono invece in aumento i decessi”. A perdere la vita a causa del Covid, comunque, non sono solo gli anziani. L’Iss rileva infatti che dei 2.668.921 casi registrati nella popolazione tra gli 0 e i 19 anni dall’inizio della pandemia, sono stati registrati 46 decessi, a fronte di 14.111 ospedalizzati e 334 ricoverati in terapia intensiva.

Nel frattempo , come detto,la Commissione tecnico scientifica dell’Aifa ha espresso parere favorevole – inviato al ministero della Salute – sulla “quarta” dose del vaccino anti-Covid per i soggetti immunodepressi: in realtà, non si tratta di una vera e propria “quarta” dose, ma di una dose booster al termine del ciclo primario composto da due dosi e la dose aggiuntiva. Si utilizzeranno vaccini a mRna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741