Fisco: nel 2021 entrate pari a quasi 500 miliardi di euro (+10,8% rispetto al 2020)

ROMA – Nel corso del 2021 le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica sono state pari a 496.094 milioni di euro con un aumento di 48.497 milioni di euro rispetto all’anno 2020 (+10,8%). Lo comunica il Mef in una nota. La variazione, spiega il ministero, ”riflette in parte il miglioramento del quadro economico, ma in parte sono ancora riscontrabili diversi fattori di disomogeneità nella distribuzione mensile del gettito per effetto del lockdown introdotto nel 2020 e
delle conseguenti misure economiche e di sospensione dei versamenti adottate per affrontare l’emergenza sanitaria”.
Tali misure, spiega il Mef, ”hanno continuato a influenzare il gettito relativo all’anno 2021 avendo modificato il consueto profilo temporale dei versamenti delle imposte. Infatti, per effetto della
sospensione dei versamenti, che potevano essere effettuati in unica soluzione entro il 16 marzo 2021 ovvero in quattro rate, le entrate relative al quadrimestre marzo-giugno 2021 contengono anche quote dei versamenti sospesi in scadenza nell’ultimo trimestre del 2020 (Iva e ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati e su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto).
Nel 2021 le imposte dirette ammontano a 269.806 milioni di euro con un aumento rispetto al 2020 del 6,7% (+16.848 milioni di euro). Mentre le imposte indirette ammontano a 226.287 milioni di euro, con un
incremento di 31.648 milioni di euro (pari al + 16,3%). Le entrate relative ai giochi ammontano nel 2021 a 12.401 milioni di euro (+1.895 milioni di euro, +18,0%).

cittadini, Fisco, tartassa, tasse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080