Lunedì 16 maggio alle 18

Firenze: al Museo Marini Sandro Lombardi legge «Il ritorno di Casanova» di Schnitzler

Lombardi foto Giacomo Vanetti

firenze – Lunedì 16 maggio alle 18 al Museo Marino Marini di Firenze (piazza San Pancrazio) continua la rassegna di letture teatralizzate “Frammenti poetici atto terzo”, con protagonista l’attore Sandro Lombardi; l’interprete vincitore di quattro premi Ubu vestirà i panni del più grande seduttore di tutti i tempi attraverso brani tratti dal racconto capolavoro di Arthur Schnitzler “Il ritorno di Casanova”, in cui l’autore e drammaturgo austriaco si avventura in un gioco di avvincente introspezione psicologica con un inedito Casanova ormai anziano, sul viale del tramonto. L’iniziativa, a cura del critico Roberto Incerti (ingresso 6€, su prenotazione all’indirizzo www.museomarinomarini.it).

Lombardi è magistrale nell’interpretazione di un Casanova impegnato nel vano tentativo di sconfiggere il tempo, non esitando a rincorrere una giovane fanciulla della quale si è invaghito con evidenti esiti nefasti, in uno scontro freudiano fra amore e morte. Tra gli attori più poliedrici del panorama italiano e già da tempo ospite e collaboratore del museo presieduto da Patrizia AsproniSandro Lombardi è fondatore,insieme al regista Federico Tiezzi e all’attrice Marion d’Asburgo, dell’innovativa compagnia Il Carrozzone, amata da Fassbinder, poi divenuta Magazzini Criminali e in seguito Compagnia Lombardi-Tiezzi. “Frammenti poetici atto terzo” continua lunedì 23 maggio, sempre alle 18.00 con letture tratte da “Il compleanno dell’infanta”, uno dei racconti meno noti di Oscar Wilde eppure tra i più notevoli della sua produzione.

Informazioni sul Museo e su giorni, orari e modalità di accesso: www.museomarinomarini.it  

Ingresso come da disposizioni di legge

Firenze, Museo Marino Marini, Sandro Lombardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080