Fallimento di Biden

Usa: produzione armi triplicata, gli effetti della politica di Biden

EPA/ERIK S. LESSER

NEW YORK – La produzione di armi negli Stati Uniti è triplicata dal 2000, con un balzo negli ultimi tre anni che testimonia la corsa degli americani ad armarsi. E’ quanto emerge da un rapporto del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives pubblicato a tre giorni di distanza dal massacro di Buffalo, dove un diciottenne suprematista armato con una semiautomatica ha ucciso 10 persone. Dal 2009 gli acquisti di pistole stile Glock semiautomatiche, acquistate per difesa personale, hanno superato i fucili negli acquisti. Il rapporto rivela inoltre che le autorità hanno recuperato 19.344 pistole fatte in casa, le cosiddette ‘ghost gun’ costruite acquistando componenti online, nel 2021, dieci volte di più che nel 2016. La produzione di armi negli States è salita da 3,9 milioni di unità nel 2000 a 11,3 milioni del 2020.

Biden non riesce a frenare il commercio di armi, anzi la sua politica di incentivo alla guerra dell’Ucraina contro Putin sta alimentando ancora l’industria bellica americana. Un altro bel successo della strategia dell’ex delfino di Obama.

armi, Biden, diffusione, usa


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080