Spread in rialzo

Borse: Milano in calo (-0,8%), spread in rialzo a 193,1 punti

MILANO – Seduta di metà settimana in calo per Piazza Affari (-0,8%), come per la maggioranza della altre principali Borse europee, nell’84/o giorno di guerra in Ucraina. In calo i petroliferi, con un tonfo di Saipem (-5,1%), mentre sono andate meno peggio l’impiantistica di Tenaris (-0,6%) e Eni (-0,7%).

Tra le banche forte Unicredit (+2%), con le indiscrezioni di stampa su una fusione con Commerzbank, bloccata dal conflitto, piatta Intesa (+0,02%), in rosso le altre, da Banco Bpm (-0,8%) a Bper (-0,4%) e a Mps (-1,4%). Giù Mediobanca (-2,4%), con gli analisti dubbiosi su una scalata di Delfin e che, secondo gli aggiornamenti Consob al 16 maggio, ha chiuso il prestito titoli sul 4,42% di Generali ed è tornata a detenere il 12,776% della compagnia.

Il differenziale tra Btp e Bund si è allargato a 193,1 punti, rispetto ai 181,4 punti della chiusura del giorno precedente. Nella seduta ha toccato un minimo a 188,7 punti alle 9.30 e un massimo a 193,5 punti intorno alle 15.30. Il rendimento del decennale italiano è salito al 2,959%, rispetto al 2,955% del giorno prima.

borse, milano, spread

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080