Le dichiarazioni dei politici

Governo: Letta, durerà fino a fine legislatura. D’accordo, con distinguo, Salvini

Il presidente del consiglio Mario Draghi . POOL/ANSA/FABIO FRUSTACI

ROMA – “Il governo Draghi durerà fino alla scadenza naturale della legislatura. Sulle decisioni prese, le forze di maggioranza sono sempre state allineate, dal sostegno umanitario, economico e militare all’Ucraina ai provvedimenti contro il caro vita. Dubbi e discussioni sono naturali, ma in questo momento così delicato e complesso, responsabilità e unità sono due parole chiave e sono convinto che il governo continuerà il suo lavoro”.
Così il segretario del PD, Enrico Letta, in un’intervista al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung.
Alla domanda se il riavvicinamento tra M5S e Lega possa essere un pericolo per il governo Draghi, Letta osserva: “Mi pare una prospettiva assolutamente inimmaginabile. Le alleanze in vista delle prossime elezioni amministrative sono lì a dimostrarlo, non vedo alcun riavvicinamento e sono fermamente convinto che Conte non lo persegua”.

SALVINI – Questo il parere del segretario leghista: “Sono d’accordo con Draghi: è importante
utilizzare correttamente i prestiti europei, ma nelle ultime ore le priorità mi sembrano essere soprattutto pace e lavoro. Mi ha sorpreso la convocazione d’urgenza del Cdm per il ddl concorrenza, e voglio chiarire per l’ennesima volta che i sabotatori del Governo vanno cercati a sinistra. Penso a Letta, che insistendo col ddl Zan fa un’evidente provocazione, e a Conte che vota contro i termovalorizzatori e quindi contro la pulizia e il progresso. Noi badiamo al sodo, come faremo anche a giugno con i decisivi referendum
per cambiare la giustizia”.

Governo, Letta, Salvini


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080