Lo rivela l'ambasciatore ucraino ad Ankara

Kiev: “I russi rubano il grano”. Nave cargo di Mosca fermata dalla Turchia

KIEV – I russi cercano di non manifestare la loro sofferenza, ma è evidente che la guerra li sta mettendo in ginocchio economicamente, oltre che psicologicamente. Così diventano anche ladri. Le autorità doganali turche hanno fermato una nave cargo russa, che trasportava grano, in rotta dal porto ucraino di Berdyansk a Karasu.

Lo ha dichiarato l’ambasciatore ucraino in Turchia, come riporta il Guardian. “Abbiamo una piena collaborazione. La nave è attualmente ferma all’ingresso del porto ed è stata trattenuta dalle autorità doganali della Turchia”, ha dichiarato l’ambasciatore Vasyl Bodnar alla televisione nazionale ucraina. L’Ucraina aveva chiesto il sequestro della nave, che si trovava al largo della costa turca, accusando la Russia di aver rubato grano ucraino, accusa negata dalla Russia.

Intanto potenti esplosioni ci sono state intorno alle tre di notte, di oggi 3 luglio 2022, nel perimetro dell’aeroporto di Melitopol, città dell’Ucraina sud-orientale occupata dall’esercito russo dove hanno sede le truppe della Federazione. Lo riporta Ria Melitopol pubblicando foto e video. Kiev intanto ammette che i russi potrebbero prendere Lysychansk. Ammissioni anche dal fronte russo: per la prima volta si riconosce l’affondamento della Saratov.

ambasciatore, grano, russi, Turchia, Ucraina


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080