La versione della 45enne

Gioco erotico in hotel, la donna ferita racconta: “Mi ha presa con la violenza e sono svenuta”

Il palazzo di giustizia di Firenze

FIRENZE – “Non volevo dormire con lui e abbiamo litigato. Era fuori di sè, non lo avevo mai visto cosi:
urlava che voleva cancellare tutti e due. Poi mi ha preso con la forza e ho perso i sensi”. Sarebbe questo il racconto agli inquirenti della 45enne trovata ferita gravemente, il 16 luglio scorso, in una stanza d’albergo nel centro di Firenze dove il compagno, Ricky Bibey, 40enne, ex rugbista inglese, è stato trovato morto.

La donna, 45 anni, è stata ascoltata dalla pm Ester Nocera, che coordina l’inchiesta per omicidio colposo,
senza indagati, dopo che nei giorni scorsi era stata sottoposta a due interventi chirurgici.
Quella mattina, dopo aver visto il corpo senza vita del compagno usci’ dalla stanza e chiese aiuto al personale e ai clienti dell’albergo.

All’arrivo delle ambulanze, per l’ex giocatore di rugby non c’era piu’ niente da fare. Lei fu ricoverata in condizioni disperate all’ospedale di Careggi. L’autopsia ha accertato che il giocatore non e’ deceduto a causa di un’aggressione. Sulle cause del decesso la risposta e’ attesa nei prossimi giorni, quando saranno depositati i risultati degli esami tossicologici.

Gioco erotico, hotel, Ricky Bibey

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080