La Russia ootenziai suoi armamenti

Russia: supermissili Sarmat, firmato da governo contratto fornitura

missile ‘Sarmat’ EPA/RUSSIAN DEFENCE MINISTRY PRESS SERVICE

MOSCA – Putin lo aveva annunciato. In risposta alle sempre più potenti e numerose forniture a Zelensky di armamenti ad alto potenziale offensivo, come i sistemi missilistici Usa Himars capaci di colpire in territorio russo, il Cremlino avrebbe risposto con missili intercontinentali con gittata tale da poter colpire le principali capitali europee.

Detto fatto. Il ministero della Difesa russo ha firmato oggi, in occasione del forum Army 2022, un contratto per la consegna di missili balistici intercontinentali Sarmat. Lo riporta Interfax.

“È stato firmato un contratto governativo per la produzione e la consegna del sistema missilistico strategico Sarmat”, è stato annunciato durante una cerimonia. Il presidente russo Vladimir Putin aveva annunciato a giugno che i Sarmat saranno operativi in Russia entro fine anno e che daranno garanzie di sicurezza alla Russia “contro le attuali minacce” e faranno “riflettere coloro che ci stanno minacciando”.

Parte integrante del programma di modernizzazione delle forze nucleari russe avviato nei primi anni 2000, il missile Sarmat (o Satan II) rappresenta la naturale evoluzione della componente terrestre della triade nucleare di epoca sovietica. Il nuovo vettore – che andrà a sostituire il Voevoda, entrato in servizio ormai più di trent’anni fa – ha una lunghezza di circa 35 metri, un peso complessivo superiore alle 208 tonnellate e una gittata massima di circa 18 mila chilometri.

gittata, missili, Russia, Safrmat


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080