I consigli dell'Asl

West Nile, Pescia: 79enne ricoverato in ospedale, secondo caso in Toscana

PESCIA (PISTOIA) – Un secondo caso in Toscana di virus West Nile e’ stato diagnosticato per un paziente di 79 anni di Pescia, che ora si trova ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale San Jacopo a Pistoia. Pochi giorni fa venne registrato il caso di una donna, sempre della stessa provincia, abitante nel paese accanto, una 82enne di Ponte Buggianese che non e’ uscita dalla regione.
Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ha emesso un’ordinanza per fare la disinfestazione “in tempi brevissimi” in alcune parti del territorio per debellare il rischio di contagi. “Il concittadino infettato dalla puntura della zanzara cosiddetta del Nilo e’ sotto stretto controllo medico – riferisce Giurlani – e a noi spetta dare il via con urgenza a questa operazione che avremmo comunque fatto, come annunciato dopo il mio rientro, in tempi brevi. Ora non possiamo piu’ attendere e procediamo con la massima urgenza. Non e’ il caso di allarmarsi, ma dobbiamo adottare tutte le procedure di prevenzione affinche’ quello
accaduto rimanga un caso isolato”.

L’Asl consiglia di eliminare ogni ristagno di acqua nelle vicinanze delle abitazioni e di attivare tutte le azioni per evitare al massimo la puntura delle zanzare, indossando abiti che coprano la maggior parte del
corpo, utilizzando contemporaneamente repellenti cutanei.

ospedale, pescia, West Nile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080