Skip to main content

Carceri Toscana: sei agenti aggrediti a Lucca dai detenuti, protesta il sindacato

LUCCA – Continuano le aggressioni al carcere di Lucca: stavolta sono state due, nelle ultime ore, ai
danni di sei agenti di polizia penitenziaria. Lo rende noto il sindacato Osapp. “Negli ultimi tre giorni al carcere di Lucca è successo di tutto – spiega il sindacato -. Dal detenuto in overdose per aver assunto una quantità eccessiva di farmaci e quindi ricoverato in ospedale, a due detenuti che hanno aggredito in momenti diversi sei agenti di polizia penitenziaria. Si è verificata anche l’interruzione di energia elettrica causata da un altro detenuto, autore dell’aggressione”.
“Nonostante le varie segnalazioni di questo sindacato l’ufficio del Provveditorato continua ad assegnare detenuti per motivi di ordine e sicurezza in un istituto, come quello di Lucca, inidoneo alla gestione di tali detenuti – commenta Giuseppe Proietti Consalvi, vice segretario generale Osapp -. Forse queste assegnazioni sono premeditate per causare problemi al carcere di Lucca”.

Il giorno di Ferragosto politici, ministri e garante dei detenuti hanno fatto a gara per visitare penitenziari e verifi9care le condizioni dei detenuti, ma nessuno si preoccupa della sicurezza degli agenti. Il mondo all’incontrario.

agentii, aggressioni, carceri, lucca, Toscana


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741