L'intervento del Ministero dell'Interno

Elezioni, sicurezza nei comizi: Lamorgese, dopo le proteste, invia circolare a tutti i prefetti

Il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese .ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

ROMA – Dopo le proteste di Meloni e di FdI per le infiltrazioni degli anarchici nei loro comizi e l’altolà di Renzi che ha chiesto protezione in Sicilia dopo le affermazioni di Conte, il ministero dell’interno invia una nuova circolare ai prefetti, intendendo con ciò scaricare le colpe sulla periferia.

Lamorgese invia una nuova circolare per la sicurezza dei comizi, per sensibilizzare i prefetti ad adottare tutte le misure necessarie perché la tornata alle urne di domenica e i giorni che la precedono, con i comizi finali, non si svolgano in un clima di tensione come è avvenuto nelle ultime ore e vengano adottati provvedimenti per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

Dopo le proteste di Matteo Renzi e Giorgia Meloni, e a 5 giorni dalle elezioni, la ministra Luciana Lamorgese risponde così alle polemiche seguite alla denuncia della presidente di Fratelli d’Italia per le contestazioni in piazza a Matera e a Caserta. Sabato scorso la responsabile del Viminale ha parlato per telefono con il leader di Italia viva e domenica anche con Meloni, che domenica in un video social ha spiegato che quella in Campania «è la sesta manifestazione di Fratelli d’Italia nella quale ci ritroviamo all’interno della piazza dei contestatori: debbo capire come funziona la gestione dell’ordine pubblico, perché se consente a queste persone di entrare e di mettersi ad insultarci, il rischio è che qualcu,no possa a un certo punto innervosirsi e produrre incidenti».

Già qualche ora prima Meloni, che aveva incassato la solidarietà di Renzi («Sbaglia chi interrompe i suoi comizi»), aveva anche ipotizzato che «c’è qualcuno che non sa fare il suo lavoro». Quindi il colloquio «cordiale» con Lamorgese nel quale la ministra ha assicurato la massima attenzione del governo sulle elezioni.
Nella circolare alle Prefetture, la ministra — che dopo quella del Dipartimento di pubblica sicurezza di agosto, ne aveva inviata una il g settembre sulle misure elettorali — sollecita l’organizzazione di comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica per mettere a punto con le Questure i piani di intervento per il fine settimana alle urne.

comizi, elezioni, politica, Viminale


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080