Kiev su mosse di Putin: “La mobilitazione era prevedibile. E si rivelerà impopolare in Russia”. E la borsa di Mosca crolla di nuovo

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky

KIEV – A Kiev si dice che la mobilitazione parziale della Russia “era un passo prevedibile che si rivelerà estremamente impopolare e sottolinea che la guerra non sta andando secondo i piani di Mosca”. lo ha detto a Reuters Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Podolyak ha spiegato in un messaggio di testo all’agenzia di stampa che il presidente russo Vladimir Putin sta ora cercando di scaricare sull’Occidente la colpa dell’inizio di una “guerra non provocata” e del peggioramento della situazione economica della Russia.

Nuovo crollo della Borsa di Mosca, questa mattina, 21 settembre 2022, dopo il discorso televisivo del presidente russo, Vladimir Putin, nel quale ha annunciato la mobilitazione parziale. L’indice Moex, dopo essere sprofondato fino al 9%, cerca di recuperare e si attesta su perdite intorno al 4% a 1.109,37 punti.

Kiev, Podiolyak, putin


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080