Nato, Stoltenberg: “Supportiamo Kiev, ma per l’ingresso dell’Ucraina serve l’unanimità”

Il segretario generale della Nato, Jen Stoltenberg

BRUXELLES – Il Segretario generale della Nato frena la richesta di Zelensky che, sulle ali del successo militare in Donbass, è tornato a chiedere un’accelerazione dell’ingresso dell’Ucraina nell’Alleanza Atlatica. Evidentemente Stoltenberg teme un’accelerazione della tensione e del conflitto. E, pur confermando il suo appoggio a Kiev, ricorda al Presidente “le regole da seguire, che debbono valere per tutti.

“L’ingresso di un Paese nella Nato deve essere decisa dagli alleati all’unanimità. Al momento siamo concentrati nel dare sostegno pratico a Kiev per difendersi dall’invasione decisa di Mosca”. Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg.

“L’Ucraina ha il diritto di recuperare i territori occupati dalla Russia. Se accettassimo l’annessione della Russia e le minacce nucleari, allora cederemmo a un ricatto nucleare, mentre Kiev ha il diritto di difendersi come dice la carta delle Nazioni Unite. La retorica nucleare di Putin è pericolosa. La Nato è vigile, monitora cosa fanno le forze militari della Russia”. Ha chiarito Stoltenberg.

.

adesione, Nato, Ucraina


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080