Missili russi sulla Polonia: due morti. Allarme nella Nato. Varsavia convoca il consiglio di sicurezza

I missili caduti in territorio polacco

VARSAVIA – Allarme anche nella Nato. Due missili russi sono caduti nel territorio della Polonia, paese membro dell’Alleanza Atlantica, uccidendo due persone. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando l’Associated Press che, a sua volta, cita un funzionario dell’intelligence americana.  

Anche secondo quanto riportano Associated Press e Bild, citando un alto funzionario dell’intelligence statunitense, i missili russi sarebbero entrati nello spazio aereo della Polonia e quindi caduti su Przewodow, uccidendo, come detto, due persone.

“Il presidente del Consiglio polacco, Mateusz Morawiecki, ha convocato una riunione urgente del Comitato per la sicurezza nazionale e la difesa”. Lo annuncia su Twitter Piotr Müller, portavoce di Morawiecki. 

AGGIORNAMENTO DELLE 21,15

“La reazione della Nato dipenderà da chi li ha lanciati”. Lo ha detto alla Tass, secondo quanto riporta l’agenzia russa, una fonte diplomatica nella missione di un Paese europeo a Bruxelles. “La reazione della Nato all’incidente dipenderà dalle dichiarazioni della Polonia” sull’appartenenza “di questi razzi, se fossero missili russi o razzi di difesa aerea ucraini”. 

Tuttavia, la Russia nega di aver lanciato attacchi missilistici vicino alla frontiera ucraino-polacca. Lo ha detto il ministero della Difesa russo, citato dalla Tass. 

“Le mie fonti nei servizi affermano che ciò che ha colpito Przewowo sono molto probabilmente i resti di un missile abbattuto dalle forze armate ucraine”. Lo scrive Mariusz Gierszewski di Radio Zet, l’emittente che per prima ha dato la notizia dei missili caduti in territorio polacco.

due persone uccise, missili russi, Nato, Polonia, Russia nega


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080