Mondiali 2022: Germania in affanno, pareggia con la Spagna (1-1) e spera di andare avanti

Il gol di Alvaro Morata per l’ 1 a 0 della Spagna (Foto IPP/Simon Stacpoole / Offside Al Khor)

DOHA – Sospiro di sollievo per la Germania, che riesce a chiudere la “Grande sfida” con la Spagna sull’1-1. I tedeschi, ultimi in classifica, possono sperare di restare ancora in gioco, soprattutto dopo la sconfitta di oggi del Giappone contro la Costa Rica. Le Furie Rosse stabilmente al primo posto, ora toccherà alla Germania risalire la china battendo la Costa Rica e contando sulla sua fortissima avversaria di oggi per fermare il Giappone e mandarlo all’ultimo posto. Gli spagnoli partono forte e al 7′ un’azione complessa della Spagna ubriaca i tedeschi fino a trovare al limite dell’area Dani Olmo, ma Neuer dà fondo a tutte le sue doti atletiche e la manda sulla traversa. Al 22′ Jordi Alba calcia forte verso il primo palo, la palla va fuori di poco. Occasione al 25′ per la Germania con Gnabry che tira da buona distanza ma il pallone termina sulla sinistra. Al 26′ tocca alla Spagna: Neuer sbaglia il rinvio di piede, Dani Olmo raccoglie e serve subito in area Ferran Torres: decisivo il recupero di Raum. Il gol di Rudiger fa sperare i tedeschi, in una partita da dentro o fuori, ma il ricorso al Var conferma i dubbi del guardalinee, fuorigioco. Nella ripresa al 56′ la Germania sfiora ancora il gol: Kimmich si libera in area e conclude verso la sinistra ma Simon si tuffa e manda in angolo. La partita si sblocca al 61′: Morata, entrato al 54′, centra la porta tedesca di sinistro con un’incursione veloce che sfrutta il passaggio di Jordi Alba: 1-0. All’82’ arriva il pareggio della Germania: un contropiede tedesco consegna la palla a Fullkrug che manda una cannonata di destro all’angolo sinistro. Un’ultima azione tedesca nel 5′ di recupero rischia addirittura di ribaltare la partita a favore degli ultimi in classifica ma la palla finisce in angolo: Germania ancora in corsa per sperare negli ottavi.

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon, Carvajal, Rodri, Laporte, Jordi Alba (38′ st Balde), Gavi (21′ st Nico Williams), Busquets, Pedri, Ferran Torres (9′ st Morata), Asensio (21′ st Koke), Dani Olmo. (25 Ansu Fati, 19 Soler, 2 Azpilicueta, 13 Raya, 3 García, 15 Guillamón, 6 Llorente, 22 Sarabia, 4 Torres, 1 Sánchez, 17 Pino). All.: Luis Enrique.

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Kehrer (25′ st Klostermann), Sule, Rüdiger, Raum (42′ st Schlotterbeck), Kimmich, Gündogan (25′ st Sané), Gnabry (40′ st Hofmann), Goretzka, Musiala, Muller (25′ st Füllkrug). (25 Bella-Kotchap, 20 Günter, 17 Brandt, 7 Havertz, 24 Adeyemi, 12 Trapp, 22 ter Stegen, 11 Götze, 4 Ginter, 26 Moukoko). All.: Flick

Arbitro: Makkelie (Ola)

Marcatori: nel st, 17′ Morata, 38′ Fullkrug.

Ammoniti: Kehrer, Busquets, Goretzka e Kimmich.

Note: gol di Rudiger annullato dal Var al 40′.

Alvaro Morata, germania, Mondiali 2022, Qatar 2022, Spagna


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080