Manovra: Meloni convoca i sindacati. Tesoretto da 400 milioni da utilizzare per emendamenti

G>iorgia Meloni:

ROMA – Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha convocato i sindacati, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, mercoledì 7 dicembre alle 12.30 a Palazzo Chigi sulla manovra. Lo si apprende da fonti sindacali. Alla riunione parteciperanno anche i ministri economici. La decisione dopo le dichiarazioni dei sindacati, alcuni dei quali (La Cgil di Landini) hanno preannunciato manifestazioni e scioperi contro il governo.

Si è conclusa dopo circa un’ora e venti minuti la riunione sulla manovra fra la premier Giorgia Meloni e I capigruppo di maggioranza a Palazzo Chigi.  “Le priorità della Lega sono già ampiamente soddisfatte in legge di bilancio, adesso studiando bene il testo definitivo vedremo cosa si può migliorare: qualche emendamento lo presenteremo ma siamo molto soddisfatti di quello che già c’è. Tutte le forze politiche sono soddisfatte, nel lavoro di commissione e di Aula cercheremo di portare qualche miglioria ma niente di stravolgente perché il testo già risponde alle nostre aspettative”, ha detto il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, al termine della riunione.

I fondi che il Mef avrebbe accantonato per coprire gli emendamenti di iniziativa parlamentare alla legge di Bilancio dovrebbero aggirarsi attorno ai 400 milioni di euro. Lo riferiscono diverse fonti parlamentari interpellate dall’ANSA dopo l’incontro tra il governo e i capigruppo della maggioranza sulla manovra.

emendamenti, maggioranza, manovra, sindacati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080