Skip to main content

Firenze: disarma vigilante del supermercato e gli punta la pistola. Il pm lo accusa anche di tentato omicidio

Volante della polizia

FIRENZE – La posizione del 30enne fiorentino che avrebbe disarmato il vigilante di un supermercato, puntandogli poi la pistola addosso, si sta aggravando. Il giovane è stato arrestato per rapina aggravata, ma la procura gli contesta anche il tentato omicidio.

Secondo una prima ricostruzione, il 30enne, fiorentino, avrebbe tentato di oltrepassare le casse senza pagare un ferro da stiro del valore di 140 euro, quando è stato colto sul fatto dall’addetto alla vigilanza e due dipendenti. Dopo aver protestato, l’uomo avrebbe strappato il distintivo dalla giacca della guardia giurata e innescato una colluttazione con i tre.

Il 30enne avrebbe afferrato l’arma del vigilante, che sarebbe però stato tempestivo a sfilare il caricatore con i proiettili dall’arma. Qualcuno avrebbe visto il 30enne puntare la pistola sulla tempia dell’addetto alla vigilanza e premere invano il grilletto una o due volte. Poi è stato bloccato fino all’arrivo della polizia. 

disarma vigilante, supermercato, tentato omicidio


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741